Regione Lombardia

CRISI CIMITERIALE: Approvata l'ultima fase per il superamento della carenza cronica di spazio

Pubblicato il 6 gennaio 2017 • Servizi • 27020 Torre d'Isola PV, Italia

CRISI CIMITERIALE:

Approvata l'ultima fase per il superamento della carenza cronica di spazio e la revisione della gestione.

Con l'approvazione dell'ultima variazione di bilancio si chiude una lunga fase di crisi che ha raggiunto l'apice nell'autunno 2016 con soli 3 loculi liberi in tutta la struttura.

La totale riorganizzazione della gestione è iniziata 2 anni fa, terminerà nel 2017 ed ha comportato i seguenti interventi:

- Bonifica ed aggiornamento di tutti i dati mancanti sulle tombe esistenti (numerose tombe non erano registrate, i proprietari eredi sono stati ricontattati per metterli a conoscenza della situazione). Il catasto cimiteriale è ora aggiornato.

- Richiesta la liberazione delle tombe a terra per le concessioni scadute negli anni e mai revocate, diminuendo il numero di tombe che presentavano cedimenti strutturali per l'età avanzata.

- Azzeramento delle vendite ai NON residenti, principale causa della crisi e che ha portato negli anni passati alla cessione degli spazi disponibili fino al 40% a non Torredisolani.

- Nuovo regolamento cimiteriale in sostituzione del precedente (degli anni 90): Recepisce la normativa nazionale vigente e allinea la durata delle concessioni a massimo 50 anni (contro i 30 di molti comuni) e i rinnovi unici di 25 anni, in modo da garantire una adeguata turnazione degli spazi nei prossimi anni. Invariate le concessioni delle cappelle famigliari.

- Applicazione nella normativa vigente che prevede la revoca delle perpetuità e l'adeguamento della durata delle concessioni, intervento sulle sepolture attuate negli anni 60 del 900. Il comune ha previsto il rimborso del 25% del costo del loculo a chi ha scelto di liberarlo e ha concesso gli ossari al prezzo di 52 €, con questo incentivo economico le famiglie eredi sono state fortemente agevolate non solo a non pagare un rinnovo ma a spostare i propri cari. In totale sono state 32 le concessioni coinvolte e solo 2 sono state rinnovate, comportando un guadagno economico quasi nullo per il comune ma ottenendo una equilibrata turnazione.

- Finanziamento e costruzione di 30 nuovi loculi entro il 2017.

- Finanziamento di manutenzioni straordinarie ed ordinarie da effettuarsi nel 2017.

Le parole del sindaco Veronesi:

«Alla fine solo una trentina di persone hanno spostato i resti dei propri defunti – riprende Veronesi –. In due, invece, hanno rinnovato il contratto». Non solo. «Chi è stato costretto a lasciare il proprio loculo – sottolinea ancora il sindaco di Torre d’Isola – ha ricevuto un rimborso del 25 per cento del valore del loculo potendo comprare un ossario al costo di 52 euro». «Ci eravamo prefissati l’obiettivo di dare una risposta a questo problema – conclude il sindaco di Torre d’Isola – e lo abbiamo fatto grazie a questi interventi»

 

Articolo completo della Provincia Pavese QUI