Regione Lombardia

Giorno del Ricordo

Pubblicato il 10 febbraio 2017 • Comune

Il 10 febbraio è il Giorno del Ricordo istituito per conservare la memoria di quanto accadde dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 e all'indomani della seconda guerra mondiale nell'Italia Nord Orientale. In particolare si vogliono ricordare le vittime delle foibe: migliaia di italiani e istriani uccisi tragicamente nelle foibe carsiche nello scontro militare, etnico e politico che nel territorio di confine contrappose italiani, sloveni e croati. Come ha più volte ricordato Claudio Magris nei suoi lucidi interventi, è ancora difficile giungere a una memoria condivisa che sappia ricordare i morti senza prestarsi a una reciproca accusa tra i gruppi coinvolti negli eccidi, attribuendone la responsabilità volta a volta ai partigiani jugoslavi del maresciallo Tito, alle truppe tedesche in ritirata o alla popolazione istriana che consumava la sua vendetta contro l'italianizzazione forzata dell'Istria voluta dal fascismo nel ventennio precedente.

In questo giorno di dolore e di ricordo, ci inchiniamo davanti alle vittime di allora e davanti a tutte le vittime che hanno subito e subiscono ancora oggi le drammatiche conseguenze delle guerre che continuano a insanguinare tanti diversi paesi.

Per chi volesse approfondire segnaliamo il documentario prodotto dalla Rai e visibile al seguente link:
www.lastoriasiamonoi.rai.it/puntate/storia-delle-foibe/397/default.aspx