Regione Lombardia

Parco del Ticino

Ultima modifica 17 gennaio 2017

SCOPRI IL PARCO

Il sito del Germoglio del Ticino è pensato come una guida turistica di tutto il parco fluviale: per scoprire i luoghi più belli con i percorsi naturalistici, i sapori ed i prodotti tipici del territorio, la storia e la biodiversità unica che il Fiume Azzurro ospita e sostiene.

 

ESCURSIONI E VIE VERDI 

La rete dei percorsi del Parco del Ticino

Ben 780 Km di percorsi, di cui 122 km lungo le alzaie dei navigli, un’occasione per stare nel verde e all’aria aperta, per scoprire la ricchezza degli ambienti naturali a poca distanza da Milano.

Itinerari di interesse ambientale, storico e culturale, quasi interamente su fondo sterrato, che ti consentiranno di conoscere il Parco divertendoti.

IL PARCO IN CIFRE

La Valle del Ticino è situata in parte in territorio elvetico e in parte fra Lombardia e Piemonte; in territorio italiano è tutelata, per la parte lombarda, dal Parco lombardo della Valle del Ticino, e per la parte piemontese dal Parco naturale del Ticino.

Il Fiume omonimo ha una lunghezza totale di 248 km, dal Passo di Novena, in Svizzera, alla confluenza con il Po. Nel tratto compreso nel Parco, da Sesto Calende (VA) al Ponte della Becca (PV), ha una lunghezza di 110 km.

La Valle del Ticino, nel suo complesso, ha ottenuto nel 2002 il riconoscimento di Riserva della Biosfera nell’ambito del Programma Man and Biosphere (MAB) dell’Unesco. A seguito del recente ampliamento la Riserva oggi copre una superficie di circa 150.000 ha.

Il territorio del Parco del Ticino è occupato per quasi il 55 % da aree agricole, il 22% da foreste, il 20 % aree urbanizzate e il 3% reticolo idrografico.

La presenza di un ricco e variegato insieme di ecosistemi, in molti casi ben conservati, fa sì che nel Parco sia presente un patrimonio di biodiversità che non ha eguali in Pianura Padana:

Specie viventi sinora censite: 6.235

Regno animale: 3.264

Regno vegetale: 1.585

Regno dei funghi: 1.386

Ciò ha permesso il riconoscimento nel Parco di ben 14 Siti di Importanza Comunitaria e 1 Zona di Protezione Speciale ai sensi delle Direttive Habitat e Uccelli (Rete Natura 2000)